Travelling – William Wordsworth – Traduzione e analisi

Di seguito andremo a tradurre ed analizzare la poesia “Travelling” scritta da William Wordsworth:

TESTO ORIGINALE

This is the spot:—how mildly does the sun
Shine in between the fading leaves! the air
In the habitual silence of this wood
Is more than silent: and this bed of heath,
Where shall we find so sweet a resting-place?
Come!—let me see thee sink into a dream

Of quiet thoughts,—protracted till thine eye
Be calm as water when the winds are gone
And no one can tell whither.—my sweet friend!
We two have had such happy hours together
That my heart melts in me to think of it.

TRADUZIONE

Questo è il posto: come quietamente il sole
Splende tra le foglie fruscianti! L’aria
Nel silenzio abituale di questa foresta
É più che silenziosa: e questo letto d’erba,
Dove potremmo trovare un simile luogo di riposo?
Vieni! Fammi vedere come sprofondi in un sogno
Di quieti pensieri, protratti fino al tuo occhio
Stai calmo come l’acqua quanto i venti se ne vanno
E nessuno può dire dove. Mio caro amico!
Noi due abbiamo avuto tali felici ore assieme
Che il mio cuore si scioglie al solo pensiero.

ANALISI

“Travelling” è un poema scritto da William Wordsworth, formato da un unica stanza, di undici versi. In questa poesia, possiamo osservare i tipici argomenti poetici di Wordsworth: il rapporto armonioso tra uomo e natura, e il ricordo visivo e uditivo di esperienze positive. Difatti, in questi versi il poeta si rivolge al lettore, quale fosse un suo amico di vecchia data, e lo riconduce ad un esperienza passata di riposo letizio, in una brughiera, all’ombra di alberi dalle foglie fruscianti. Ed all’ombra di questi alberi, che fanno passare quietamente i raggi solari, il poeta esorta il lettore a sprofondare in un sonno di quieti pensieri, mentre l’animo dello stesso si calma come l’acqua su cui non soffia il vento. Nella conclusione della poesia, Wordsworth ribadisce come fossero liete queste ore trascorse assieme, in tal misura che l’emozione del ricordo scioglie il cuore del poeta.