Gustav Mahler – Storia della musica

Vita, stile e composizioni di Gustav Mahler. Appunti del secondo anno a cura di Stefano Pieraccini. Clicca qui per tutte le lezioni.

GUSTAV MAHLER (1860-1911)

  • VITA E STILE:
    • Era ebreo;
    • Maggiori interpreti: Abbado e Bernstein;
    • Produzione sinfonica e liederista;
    • Moglie amante di Gropius(architetto);
    • Gropius progettò un teatro visivo e sonoro totale rivoluzionando il teatro del ‘700 che era basato su una proiezione sonora frontale (spettacolo frontale): lui mette l’orchestra al centro e gli ascoltatori attorno;
    • Nasce in Boemia;
    • Nella sua musica riitornano dei materiali della sua infanzia che definisce suoni della natura -> utilizza spesso una sorta di marcetta militare poiché la sua casa era vicina ad una caserma;
    • Termina studi al conservatorio di Vienna;
    • 1897-1907: direttore del teatro dell’opera di Vienna -> fa conoscere l’avanguardia (Schonberg, Webern, Berg);
    • Considerato un post-romantico e continuatore di Bruckner;
    • Musica di Mahler non narra una drammaturgia ma segue un tipo di logica psicologica: materiali che hanno valenza personale (variati secondo la psicologia di Mahler) -> questo è evidente anche in letteratura con Joyce (flusso di coscienza e romanzo psicologico del ‘900);
    • Sinfonia si fonde strettamente coi temi della letteratura liederistica;
    • 1907: incarico al Met di New York;
    • Muore a Vienna;
    • Non rompe il linguaggio tonale ma lo spinge ai limiti;
  • “CANTO DELLA TERRA”:
    • Definisce una sinfonia per soli e orchestra;
    • Connubio tra sinfonia e lieder;
    • Ciclo di 6 lieder a cui da una connotazione di una sinfonia (tenore, contralto e baritono cantano dei testi poetici accompagnati dall’orchestra sinfonica);
  • SINFONIE:
    • 10;
    • Prime 4 recano tutte indicazioni didascaliche (1° ->” Quel che mi raccontano gli animali della foresta”);
    • Titoli didascalici che non hanno funzione programmatica -> no descrittivismo sonoro poiché lui vuole definire una visione filosofica e metafisica del mondo;
    • “1° Sinfonia”:
      • Periodo viennese;
      • Sinfonia d’amore: legato al suo amore per una donna che non è sua moglie;
      • Terzo mov: marcia funebre -> spettrale parodia di Fra Martino;
    • “3° Sinfonia”:
      • Più lunga sinfonia della storia: 95 minuti di musica;
      • Tema conduttore dell’immortalità;
      • 4° mov: testi di Così parlò Zarathustra;
      • Dimensione sognante;
    • “4° Sinfonia”:
      • Motivo principale tratto da una sonata di Schubert;
    • “5° Sinfonia”:
      • Presente uno Scherzo che ha reminescenze di Wagner e valzer viennese;
    • “7° Sinfonia”:
      • Primo movimento rimane incerto sulla tonalità: fra mi minore e si minore;
      • Utilizza anche una chitarra e un mandolino;
      • Incipit dato al violino che cita il tema “Amami Alfredo” della Traviata di Giuseppe Verdi;
    • “8° Sinfonia”:
      • “Dei Mille”: circa mille esecutori;
      • Disgregazione della forma sinfonica poiché è prevalentemente cantata;

Clicca qui per tutte le lezioni.