Esercizi risolti di economia aziendale – Parte 1

1) Il Principio di Prudenza sancisce che:
…gli incrementi di capitale netto possono essere riconosciuti solo se ragionevolmente certi, i decrementi solo se ragionevolmente possibili.

2) Quale tra le seguenti voci non rappresenta un attività immobilizzata?
A. L’avviamento dovuto all’acquisto da parte di una multinazionale del settore alimentare di un piccolo fast-food;
B. Il marchio di un prodotto creato e lanciato dalla stessa impresa che lo possiede;
C. Il marchio di una nota casa di moda, recentemente acquistato da una grande catena di distribuzione;
D. Un terreno incolto da 50 anni;

3) In periodo di crescita di prezzi quale metodo di valutazione delle rimanenze garantisce il maggior beneficio fiscale?
…Il metodo LIFO (Last In First Out) consente i benefici fiscali maggiori, in quanto la merce in magazzino più vecchia viene contrapposta a costi attuali maggiori, diminuendo quindi il reddito, con un conseguente sgravo fiscale.

4) Il negozio di elettrodomestici Alfa riceve in settembre dall’impresa Meloni un nuovo modello di frigorifero. A ottobre il Sig. Rossi ordina al negozio di Alfa il frigorifero, che gli viene consegnato in novembre. Il Sig. Rossi paga poi a dicembre. In che mese il negozio Alfa realizza il ricavo?
…Il negozio Alfa realizza il ricavo in novembre, ovvero quanto avviene la consegna del prodotto. Solo quando il prodotto viene consegnato al cliente, si può formalizzare il ricavo.

5) Quale delle seguenti voci non è una forza competitiva nel modello delle 5 forze di Porter:
A. Entrate potenziali
B. I fornitori
C. I prodotti sostitutivi
D. Le risorse umane

– Il modello di Porter è utilizzato dalle imprese per valutare la propria forza competitiva; il modello si propone di individuare le forze che concorrono nella redditività a lungo termine dell’impresa. Queste 5 forze sono: concorrenti diretti, fornitori, clienti, potenziali entranti, produttori di beni sostitutivi.

6) Qual’è il valore attuale che equivale a incassare con elevata certezza una somma di 500€ fra 1 anno, 1000€ fra 2 anni, 500€ fra 3 anni, 1500€ tra 4 anni? Si ipotizzi che il costo opportunità di investimenti privi di rischio sia del 5% e che sia accettabile un’approssimazione di qualche euro.
500/(1.05) + 1000/(1.05)^2 + 500/(1.05)^3 + 1500/(1.05)^4 = 3050€

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*